Preghiera
a Maria SS.MA delle Grazie
venerata a Rasiglia



O pietosissima nostra Avvocata, prostrati dinanzi a Voi, Vi salutiamo e Vi invochiamo con tutta la tenerezza e fiducia del nostro cuore, implorando sopra di noi e delle nostre famiglie i celesti favori, dei quali Voi siete la tesoriera e la dispensatrice. Voi continuamente da questo Santuario date le più belle prove del vostro amore materno e del vostro gran Potere: qui gli afflitti trovano la consolazione; i deboli la forza; gl'infermi la guarigione; i peccatori la misericordia e il perdono; tutti partono da Voi, o Madre della Divina Grazia, consolati ed esauditi. Da questo sacro luogo Voi proteggete e liberate dalle disgrazie anche chi Vi invoca da lontano, con viva fede, e ovunque fate sentire la Vostra amorosa protezione. Sì, o Maria, Voi tutti attirate qui ai Vostri Piedi, e perfino gl'increduli rapiti dalla Vostra grazia e benevolenza materna, piegano dinanzi a Voi il ginocchio, Vi salutano e a Voi si raccomandano. Continuateci, o Madre nostra carissima, la Vostra assistenza; fate, o Maria, che noi corrispondiamo a tanta Vostra bontà con un amore tutto filiale; custodite nelle anime nostre il prezioso deposito della fede, acciò possiamo un giorno venire a godere con Voi la beatitudine eterna. Così sia. Autore del testo, Don Guido Giannantoni, eletto parroco di Rasiglia nel 1898.


Inno
alla Madonna delle Grazie



Quado nelcielo brilla una stella vediamo Te fulgida e bella
se poi nel mare splende la luna pensiamo a Te o Madre buona.
Ritornello: Delle grazie sei, Maria
di Rasiglia la regina
con amore t'onoriamo tutti a Te noi ci affidiamo
Intercedi per noi, Maria
siam dispersi per la via;
siamo un popolo fidente
di Te Madre onnipotente.
Ritornello: Delle grazie sei, Maria
di Rasiglia la regina
con amore t'onoriamo tutti a Te noi ci affidiamo
Tu sei grande Tu sei bella Tu del cielo fulgida stella sei per noi onnipotente salvatrice della gente.
Ritornello: Delle grazie sei, Maria
di Rasiglia la regina
con amore t'onoriamo tutti a Te noi ci affidiamo
Tu del mondo sei la speme sei la Madre tutta pura con Te nulla si teme nostra dolce creatura.
Ritornello: Delle grazie sei, Maria
di Rasiglia la regina
con amore t'onoriamo tutti a Te noi ci affidiamo
Sei la Madre del Signore sei Maria dell'amore
Ti preghiamo con fervore T'imploriamo nel dolore.


Serafino Scarponi


Serafino Scarponi, falegname di Ponte S. Giovanni, compose l'inno, richiesto dalla Madonna in un sogno.